1° Campo Scuola 27-28 Agosto 2015 – Chiesa del SS. Salvatore a Laceno

I giovani della parrocchia ed il presidente Ettore Salvatore Di Benedetto in una foto di gruppo antistante la Chiesa del SS. Salvatore a Laceno, Bagnoli Irpino (AV).

Due giornate intense, per il primo anno di cammino in esterna, per i giovani/giovanissimi della parrocchia (dai 12 ai 30 anni).

Lo spettacolare lago Laceno visto dalla Chiesa del SS.Salvatore.

Slogan del Campo Scuola: Passaggio a Nord Ovest. Simbolo del nostro primo viaggio: Una Bussola. Mascotte del Campo: Il Signor Wilson (di ispirazione dal film Cast Away con Tom Hanks). Segni di un’avventura che abbiamo percorso non da soli, ma accompagnati da Cristo e dalla sua parola (VANGELO DI MATTEO 6,25-34).

Visita alla grotta di San Guglielmo da Vercelli a Laceno dove il Santo in giovinezza fu eremita e trovò rifugio. Qui si narra di un’apparizione divina dopo la quale iniziò la sua predicazione sul territorio irpino.
Momento di condivisione durante le attività di gruppo.

Preghiera conclusiva del campo: In certi momenti mi fermo a pensare e mi chiedo: “Su chi posso contare veramente?”. La mia fiducia è in Dio, Signore della vita e della storia. Sono sicuro che mi darà coraggio, per superare ogni difficoltà. Perché Lui non va in vacanza, ma veglia su di me. L’ho constatato: Dio non dorme e non fa l’assenteista, ma è attento alla vita degli uomini. E’ come una sentinella, fedele al suo dovere, come l’ombra che mi accompagna dovunque. Il Signore protegge la mia esistenza. Mi tiene lontano da grossi sbagli. In qualunque situazione verrò a trovarmi, io lo sentirò al mio fianco: è un amico fedele.

I giovani durante il momento di convivialità serale nell’area adiacente alla Chiesa.

Un vivo ringraziamento ai partecipanti, che hanno accettato la sfida di un campo scuola mai sperimentato prima, incerto, ma alla fine ben riuscito. Infine un caloroso ringraziamento per l’ospitalità al parroco di Bagnoli Irpino, Don Stefano Dell’Angelo, e a tutta la comunità bagnolese.

“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.”

San Francesco D’Assisi

Vogliamo concludere questa prima tappa di crescita con la frase di San Francesco, affermando che è a distanza di anni è davvero così, davvero con l’aiuto di Dio si può fare l’impossibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.