“Fate”

Fare è il verbo delle mani. Della concretezza. Dice disponibilità ad agire, a mettere in pratica.

Questo l’invito di Maria di Nazaret: fate quello che Gesù vi dica.

All’inizio c’è la parola di Gesù a cui segue l’obbedienza. La fede nasce dall’ascolto e si esprime in gesti concreti. La fede senza le opere non è vera né sincera, è semplicemente morta. Infatti: “L’uomo buono trae fuori il bene dal buon tesoro del suo cuore”. Un cuore abitato dalla Parola è un cuore che si dà da fare!

p. Jonathan

Un commento su ““Fate””

  1. Non so perché, anche dopo questa lettura mi soffermo sul nostro dover “ascoltare” collegandomi anche ad altri passi della Bibbia come il Vangelo secondo Marco (Mc 9)
    “Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!».”

    Grazie mille Jonathan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.