“Fratello”

Nella pagina del vangelo di questa domenica Gesù per quattro volte pronuncia la parola “fratello” e lo fa per invitarci al rispetto di chi ci sta di fronte: un fratello o una sorella cui siamo legati non tanto dal sangue ma dall’amore che riceviamo da un unico padre.

Il rispetto tra fratelli e sorelle significa anche aiutarsi a crescere umanamente e spiritualmente avendo pure qualche volta il coraggio di correggersi a vicenda. Perciò è importante nutrirsi della Parola perché, come ci ricorda Gesù, la bocca parla di ciò che sovrabbonda nel cuore. Solo facendoci interrogare dal vangelo potremo togliere la trave dal nostro occhio per poter vedere con gli stessi occhi di Dio. Più il nostro cuore è abitato dalla parola buona del Vangelo e più parole buone avremo da condividere.

p. Jonathan

Un commento su ““Fratello””

  1. F come Fratelli
    come Figli
    come Fede
    … spesso F come Fragili, ma la nostra forza la troviamo nella sua Parola e nella nostra unione, nel Suo e nel nostro Amore, nel custodire la pace nel cuore!

    (Juan De Bonilla) “L’esperienza vi mostrerà che la pace, che riverserà nella vostra anima la carità, l’amore di Dio e del prossimo, è la via più diretta verso la vita eterna.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.