” Salvaci Cristo Salvatore per la potenza della tua Croce…”

“TU CHE SALVASTI PIETRO NEL MARE – ABBI PIETA’ DI NOI!” (S. Liturgia)

La Salvezza è il Mistero centrale del Cristianesimo, il Verbo Eterno di Dio si è Incarnato per salvarci: ” Apriamo le porte del nostro cuore al SALVATORE, non abbiamo paura di lasciarci invadere da GESU’ CRISTO e dal suo Amore”(S. Giovanni Paolo II)
“Gesù Salvatore non solo ci ha salvati, ma ha voluto costituirci Salvatori associandoci al suo Mistero di Salvezza. Siamo infatti i testimoni della Salvezza , dobbiamo annunziarla al mondo ed ai nostri fratelli…”(Mons. Gastone Mojaisky Perrelli)
Il Pellegrinaggio alla Santa Montagna del Salvatore vuole essere primariamente un rinnovamento interiore. Indispensabile è la Preghiera fervorosa: “Colui che vi sale da pellegrino, ridiscende come una persona migliore; Colui che vi sale da turista, ridiscenderà certamente col desiderio di ritornarvi da pellegrino. ” E’ il miracolo della Fede!
+

Ricordando gli eventi meravigliosi del 1779: Bicentenario (1779-1979)

+
Inno al SS. Salvatore

“La storia spirituale del Salvatore e del suo Santuario è raccolta in quest’inno che si canta da secoli ” A.D.1779″ e si trasmette di generazione in generazione…il ritornello è l’unica parte dell’inno che tutti conoscono a memoria. I Montellesi versano nel canto di quel ritornello la propria anima, ci mettono tutto il cuore. Il motivo è lento, sa di sofferenza e di pianto, ma anche di certezza di aiuto. In esso i nostri Antenati hanno racchiuso dolori e speranze, gemiti e preghiere.” (Mons. Ferdinando Palatucci)

“Con gioia attingerete le acque alle Fonti del SALVATORE” (Isaia12)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.