“Vegliate”

Vegliamo per svariate ragioni. Per esempio quando aspettiamo con ansia l’arrivo di qualche persona importante o quando attendiamo l’esito di una successione di eventi, e tante altre; ma credo siano due le motivazioni fondamentali che ci portano a rimanere svegli: la paura e la gioia. Le conosciamo bene entrambe perché spesso convivono dentro di noi. Il Signore ci invita a vegliare, a vivere consapevolmente tutto quanto accade nella nostra vita per cogliere i segni della sua presenza in ogni evento. Non possiamo vivere come Pietro, durante l’agonia di Gesù, che si era addormentato perché il suo cuore era appesantito. 

p. Jonathan

Un commento su ““Vegliate””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.